Pagina:Poliziano - Le Selve, 1902.djvu/111

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Se del cultor dei campi era l’offerta
Un dí l’appeso serto delle spiche
Di Cere al tempio; se in onor di Bromio,
Quando largo profuse egli i suoi doni,
Il vignaiuolo grappoli trascelse;5
Se di tiepido latte il simulacro
Della benigna Pale il guardïano
De’ greggi asperse, poi che fino al sommo
Le turgide mammelle avean ricolmi
Gli olenti secchi; e se del proprio ingegno10




AMBRA.


Spicea si Cereris templo suspensa corona
Donum erat agricolae quondam; si vinitor uvam
Seposuit Bromio, quoties praedivite cornu
Copia se fudit; placidam si lacte recenti
Pastores sparsere Palem, spumantia postquam5
Complerant olidam supra caput ubera mulctram;