Pagina:Postuma.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
14 prologo dell’editore

fatto e perderemmo tempo e fatica a difendere la nostra proprietà. Dunque paghiamo meno e rispettiamo meno quella legge la quale in compenso degli obblighi non ci dà che diritti illusori.

Concludo dunque che: se la legge ha troppo da fare coi borsaiuoli e coi gallinai per occuparsi efficacemente di un editore cui sono rubate a man salva alcune migliaia di lire; se gll esecutori della legge hanno quindi troppo da fare per cercare le bandierine rósse e le donnine in contravvenzione di patente e non possono occuparsi troppo dei librai che vendono in piazza la roba rubata; bisogna che mi difenda da me cercando di togliere il guadagno ai miei ladri. Ed è quello che faccio.

Non mi dolgo quindi nè della Giustizia nè della polizia come tali: e