Pagina:Postuma.djvu/172

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Postuma Sacchetti 160.jpg



LXXXIII.


 D
ONNA, vorrei morir, ma confortato
     Dall’onesto tuo amor;
Sentirmi almeno una sol volta amato
     4Senza averne rossor.

Vorrei poterti dar quel po’ che resta
     Della mia gioventù;
Sovra l’omero tuo piegar la testa
     8E non destarmi più.



Postuma Sacchetti 161.jpg