Pagina:Postuma.djvu/34

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
34 postvuma.


    Pianger non posso. Maledetto Iddio,
Se favola non è come l’amore,
Egli che il pianto mio
Come una pietra mi saldò nel core,
Egli che ci ha diviso
66E che il pianto mi nega e il tuo sorriso.

    Oh, se pianger la morte mi facesse
Se una lagrima sola, e un’ora sola
De’ gaudi tuoi mi desse,
Ricada sovra me la mia parola
Se la casa di grida
72Non risonasse già pel suicida!



Postuma Sacchetti 15.jpg