Pagina:Praga - Le madri galanti.djvu/149

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


r voi. Anna Ed io finora non meritai l'amor suo. Maria. Parliamo dell'oggi, dell'oggi soltanto. - Sentite, la vo' prevenir io della vostra presenza, concedetemi questo favore. - Ella sta per riprendermi una gran parte del bene che mi vuole.- E poi, il vostro primo colloquio deve essere con lei sola. Anna. Sentite ! .. il campanello ! è lei, è lei !... Domestico. (annunciando). Il signor barone Abati. Anna. Un estraneo ! in questo momento !... dove ritirarmi ? Maria. Quì, giù, in questa stanza. (addita l'uscio a destra. - Anna vi si slancia).


SCENA VII. Maria, Barone,

Maria. Signor barone. Barone. Signora Maria... e gli sposi?... non son già partiti? Potrò ancora baciar la mano alla sp