Pagina:Raffaello - Lettera a Leone X, 1840.djvu/7

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


ALLA ECCELLENZA

DEL SIGNOR CONTE

FILIBERTO AVOGADRO DI COLOBIANO

CAVALIERE DI GRAN CORDONE DEL PERINSIGNE PONTIFICIO ORDINE DI S. GREGORIO MAGNO, GRAN CROCE CON LE INSEGNE IN DIAMANTI DI QUELLO DI CRISTO, COMMENDATOR DELL'ORDINE DI LEOPOLDO D’AUSTRIA E DI VARI ALTRI, GENTILUOMO DI CAMERA

DI SUA MAESTA’ IL RE DI SARDEGNA

PRIMO SEGRETARIO IN SECONDO DEL GRAN MAGISTERO DELL’ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO, GRAN MAESTRO E CONSERVATORE GENERALE DELLA CASA DI SUA MAESTA’

LA REGINA MARIA CRISTINA



IL CAVALIERE PIETRO ERCOLE VISCONTI



La celebre lettera presentata a Leone X. da Raffaello di Urbino con la delineazione della antica città di Roma per lui ristaurata e rifatta dalle sue ruine,