Pagina:Regolamento per il pubblico tiratoio dell'arte della lana di Prato.djvu/8

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 6 —


metterà alla Giunta le note di spesa debitamente verificate e firmate.

(g) di proporre alla Giunta l'orario per l’apertura e chiusura dello Stabilimento e per l’uso degli stanzoni e lastrico.

(h) di rendere informata la Giunta di qualunque fatto che accada nello Stabilimento e possa essere di pregiudizio all’interesse pubblico e dei ricorrenti, e di proporre tutto quello che possa conferire al vantaggio dell’uno e degli altri.

DEL CUSTODE


12. Un impiegato col titolo di Custode ha l’incarico dì provvedere all’esatta osservanza del Regolamento e delle istruzioni emanate dall’Autorità Comunale e di regolare l’uso del Tiratoio in conformità di tali disposizioni.

Dipende dalla Deputazione e ne eseguisce gli ordini.

13. È nominato dalla Giunta Municipale e per i primi sei anni è sottoposto a conferma annuale della medesima e quindi a conferma triennale

14. Oltre l’uso gratuito del quartiere esistente nel fabbricato, riceve l’annua provvisione assegnatagli dal Consiglio Comunale.

15. I concorrenti all’ufficio di custode dovranno riunire i seguenti requisiti.

(a) età di anni ventuno compiti.

(b) saper leggere e scrivere, essere istruiti nell’aritmetica ed essere idonei a tenere regolarmente i Registri in appresso indicati e compiere le altre attribuzioni di contabilità che gli sono affidate.