Pagina:Rivista di Scienza - Vol. II.djvu/230

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



NOTIZIE.


Il 36° Congresso dell’«Association française pour l’Avancement des Sciences», che già annunciammo nel N. II della Rivista, ha avuto luogo a Reims nei giorni 1-6 Agosto 1907.

Sui lavori del medesimo ci ha cortesemente riferito il prof. De Toni, dell’Università di Modena, che partecipò alla riunione per invito della Presidenza.

L’interesse principale della Società sembra essersi rivolto a questioni di ordine pratico, con quel senso vivo della realtà, che è un carattere dello spirito francese, comune agli uomini della Politica e agli uomini della Scienza. Basta citare ad esempio la relazione di Turfain e Tissot sulle onde elettriche utilizzabili nella telegrafia e telefonia senza fili (sez. di Fisica), le discussioni della sezione botanica sui metodi per la formazione di carte botaniche a grande scala, e quelle della sezione Medica sull’azione dei raggi X nelle diverse malattie della pelle e di altri organi, e della sezione Agronomica sui fenomeni chimici concomitanti l’assimilazione dell’azoto libero per mezzo dell’Azotobacter (relatore Stohloso): infine le questioni dibattute nella sezione di Economia e di Statistica, sulla ripopolazione della Francia, la crisi degli zuccheri e dei vini, la moneta internazionale basata sul grammo d’oro puro, la riforma del diritto di successione sotto il punto di vista morale, nazionale, fiscale, ecc.

Non è già che sieno mancate le comunicazioni di carattere puramente scientifico; ma sembra che queste si sieno rivolte piuttosto a temi particolari (fra cui alcuni d’interesse non dubbio), che a questioni sintetiche.

Vi è qui d’altronde un fatto generale che conviene mettere in luce: il carattere un po’ troppo individualistico della produzione scientifica non cede ancora all’opera collettiva delle società, se non sotto l’impulso di comuni interessi di ordine pratico.

Fra questi interessi vediamo con piacere avvertiti dal Congresso di Reims quelli che si riferiscono all’insegnamento. Infatti la sezione Pedagogica ha dibattuto fondamentali problemi intorno al lavoro scolastico, ai viaggi degli studenti, all’insegnamento scientifico, professionale e agricolo nelle caserme, alla profilassi antitubercolotica e al trattamento degl indisciplinati e dei viziosi, mediante l’ipnotismo e la suggestione.

Il Congresso, era diviso in 19 sezioni e all’infuori dei discorsi o prammatica vi fu una conferenza generale sull’osmosi e un discorso sulla Bolivia.

L’assemblea generale si chiuse con voti riguardanti la pubblica igiene, dopo che fu designato Lilla come sede del Congresso pel 1909, la riunione del 1908 essendo già fissata a Clermont-Ferrand.