Pagina:Rivista di cavalleria (Volume I, 1898).djvu/152

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LA PREPARAZIONE


della Cavalleria Moderna




(Continuazione, vedi fascicolo primo).


Lo sviluppo della cavalleria in Russia ha in suo favore tutti i coefficienti desiderabili: la natura del territorio, l’uso abituale del cavallo per parte delle popolazioni, come una condizione della vita ordinaria, l’abbondanza e la qualità della produzione equina.

È popolare in tutti i paesi d’Europa il tipo tradizionale del cosacco come una specie di centauro, incarnazione del guerriero russo resistente, instancabile, celere.

Adattare queste preziose disposizioni naturali alle necessità della guerra moderna, per trarre da esse il maggior profitto possibile, dare un indirizzo scientifico all'equitazione dei cosacchi, pei quali l’arte del cavalcare è una naturale maniera di vivere, costituisce uno degli obbiettivi di chi dirige in Rùssia le cose dell’esercito.

A questo scopo provvede l’istituto superiore di equitazione di Pietroburgo, la cui funzione organica è quella di dare agli ufficiali delle armi a cavallo una scientifica ed uniforme coltura tecnica, tanto teorica che pratica e quindi sono parti essenziali del programma oltre all’equitazione e l’ippologia, la tattica, la topografia, il tiro, la telegrafia con le più svariate e pratiche applicazioni.

Sono parte dell’insegnamento la storia della cavalleria o gli elementi di preparazione comparata dell’arma nei diversi eserciti stranieri.

Il metodo didattico è quello generalmente in uso anche negli altri istituti, esposizione teorica ai principi relativi alle