Pagina:Rivista di cavalleria (Volume I, 1898).djvu/156

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
156 rivista di cavalleria

ficiali e 20 dei migliori soldati per squadrone, vengano istruiti in queste corse e che due marce di resistenza vengano eseguite nella stagione invernale. Il sistema applicato nella primavera dello stesso anno 1891 dette ottimi risultati.

Sempre allo stesso scopo posteriormente al 1891 il generale Gurko ha obbligato i reggimenti a recarsi alla sede del suo comando o in altra località centrale per esser visitati e non di rado un reggimento deve percorrere oltre 200 chilometri.

La stessa disposizione fu adottata dagli altri generali russi alla frontiera germanica ed austriaca Kaulbars e Dragomirow.

«Ecco un sistema, conchiude il generale Schlieffen, eminentemente pratico per conoscere a fondo le vere condizioni di un ieggìmento, la sua prontezza per porsi in marcia e la sua capacità per entrare in campagna».

Le condizioni della cavalleria francese dopo il 1870-71 si possono paragonare a quelle della cavalleria tedesca dopo Jena l'una e l'altra ricche di tradizioni, di ardimenti, di fiducia illimitata nella propria costituzione, nella propria forza irresistibile nel momento decisivo dell’azione, si trovaron in condizione di dover tutto ricostruire, diffidenti dell’arte che avevano fino allora creduta infallibile, dell’organizzazione che pure aveva dato tante vittorie.

Ed alla ricostruzione la Francia si è dedicata con tutte le forze del suo patriottismo e con tutti i mezzi che il popolo francese mette a disposiziono del suo esercito.

L’ordinamento per l’istruzione della cavalleria francese è organicamente simile al nostro e differisce dal sistema germanico ed austriaco per questo, che non è istituita in Francia come nella Germania e nell’Austria una scuola esclusiva per gli specialisti come quelle di Hannover e di Vienna, ma l’istruzione di tutti gli ufficiali è divisa in due parti, una elementare nella scuola militare e un corso esclusivamente tecnico e professionale nella scuola di cavalleria {Samour). Alla funzione importantissima di una scuola di perfezionamento per i più distinti cavalieri provvede peraltro un corso speciale nella stessa scuola di Samour al quale sono chiamati dai corpi annualmente 60 tenenti di cavalleria ed artiglieria.