Pagina:Rivista italiana di numismatica 1888.djvu/152

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

notizie varie 127


La medaglia è coniata dall’egregio artista cav. Filippo Speranza, incisore della regia Zecca di Roma. Di questa medaglia vennero coniati altri sette esemplari in argento, uno dei quali da inviarsi al figlio della munificente signora, e gli altri da conservarsi nell’Archivio comunale, nella biblioteca Civica, ecc. Vennero fatti coniare inoltre cento esemplari in rame, per donarne uno a ciascun consigliere comunale, e i rimanenti a disposizione del Comune.

Di questi, per gentile intromissione del ch. sig. T. L. Belgrano, un esemplare verrà spedito in dono al Gabinetto di Brera.

Doni al Gabinetto Numismatico di Brera — Ecco l’elenco dei doni pervenuti al B. Gabinetto di Milano, dopo la sua riapertura al pubblico, 1.° agosto 1887:

Dal sig. Giuseppe Bosso, del Cairo (Egitto), N. 222 monete in bronzee mistura, de’ Tolomei e degl’imperatori romani, battute ad Alessandria.

Dal Municipio di Venezia, un esemplare in bronzo della medaglia coniata per commemorare l’inaugurazione del monumento a Garibaldi (24 luglio 1887).

Dal sig. José Bamos Coelho, bibliotecario a Lisbona, alcune monete portoghesi.

Dal Dott. Cav. G. B. De Capitani d’Arzago, già aggiunto per vari anni al Gabinetto, un vol. manoscritto di catalogo, da lui redatto in elegante latino, colla descrizione di 3952 monete greche del Medagliere braidense; — ed una preziosa raccolta di 127 lettere autografe di Domenico Sestini a Gaetano Cattaneo, di argomento numismatico.

Dal Cav. Giuseppe Gavazzi, tre pregevoli monete inglesi medioevali.

Dal Cav. Amilcare Ancona, l’autografo della lettera del Conte Giorgio Giulini pubblicata non ha guari nell’Archivio Storico Lombardo.

Dal Dott. Cav. Luigi Zerbi, una medaglia.

Dal sig. Giulio Pisa, alcune monete del Basso Impero, trovate recentemente in Brianza.

Dal sig. Achille Cantoni, un interessante sigillo veneto.

Da un donatore che desidera serbare l’anonimo, molte monete di varie zecche; notevole specialmente un luigino di Fosdinovo.