Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/325

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
308 bibliografia


Nouveau Manuel de Numismatique ancienne, par A. de Barthélemy, Membre de l’Institut. — (Con un atlante di 12 tavole). — Parigi, Libreria Boret, 1890.

Dopo una lunga serie d’anni, durante i quali ebbe però una copiosa ristampa per soddisfare alla continua richiesta del pubblico, l’eccellente Manuale Barthélemy per la Numismatica antica si presenta ora in una seconda edizione ritoccata ed accresciuta dall’illustre autore.

Notiamo, fra l’altre innovazioni: una tavola sinottica dell’alfabeto celtiberico nelle diverse sue forme; un diffusissimo elenco dei nomi inscritti sulle monete della Gallia, della Britannia e della Germania; uno sviluppo notevole della trattazione numismatica della Battriana; un completo rimaneggiamento della serie repubblicana romana, reso necessario dalla recente opera di Babelon; infine una lista dei Consolati degl’imperatori, per facilitare la classificazione cronologica delle rispettive monete.




Nouveau Manuel de Numismatique du moyen âge et moderne, par J. Adrien Blanchet. — (Con un atlante di 14 tavole). — Parigi, Libreria Boret, 18901.

Questo libro è destinato a sostituire, coli’ assenso del Sig. de Barthélemy, il di lui Manuale dallo stesso titolo, che ormai, dopo 38 anni, aveva bisogno di una completa revisione. Ma il Sig. Blanchet, pur conservando molte parti dell’opera originaria, vi ha introdotto tali e tanti mutamenti da potersi dire che il Manuale ne à uscito rifatto di sana pianta.

Ad esempio, la sezione dedicata alle monete reali francesi è stata ampliata per modo che la descrizione delle monete da Ugo Capeto ai nostri giorni, la quale nel trattato del Sig. de Barthélemy non comprendeva che otto pagine, ora

  1. Mandato in dono alla Rivista.