Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/327

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
310 bibliografia

solo agli studiosi ma anche ai raccoglitori. Nè ci sembra che questo, in un Manuale destinato sopratutto ai principianti, sia un difetto: ci sembra piuttosto un merito, e noi, per parte nostra, non esitiamo a dame piena lode all’autore.

S. A.




Nineteenth annual Report of the Deputy Master of the Mint, 1888. Londra, 1889.

Report of the Director of the Mint upon production of the precious metals in the United States during the calendar year 1888. Washington, 1889.

Per la cortesia dell’egr. sig. Cav. Carlo Fasella, Direttore della R. Zecca di Milano, abbiamo potuto esaminare queste due accurato pubblicazioni, che ci forniscono un gran numero di dati ufficiali concernenti la statistica monetaria e metallica, non solo dell’Inghilterra e degli Stati Uniti, ma di tutto il mondo.

Dal punto di vista numismatico riescono specialmente interessanti nella prima di queste Relazioni, le notizie sulla quantità e qualità delle monete coniate recentissimamente nei diversi paesi, non esclusi quelli dell’estremo Oriente; nella seconda Relazione, fittissima di tabelle e di cifre, il riassunto storico di tutta la monetazione degli Stati Uniti, dalla prima organizzazione delle differenti zecche sino alla loro soppressione, o rispettivamente sino al 31 dicembre 1388 per le zecche tuttora in esercizio.




Menochio Raffaele, Memorie storiche della città di Carmagnola. — Torino, 1890, in-8.°

A pag. 233 l’Autore pubblica un documento inedito in data 16 febbraio 1472, col quale Federico III imperatore conferma al monastero di Casanova i privilegi accordati dai suoi predecessori e concede all’Abate Agostino di Lignana quello di battere monete d oro e d’argento.




Elenco di oggetti etruschi e di monete romane, imperiali, consolari e famigliari, di proprietà dei fratelli Manciati in San Casciano dei Bagni. Poggibonsi, Stab. tip. M. Cappelli, 1890, pp. Il in-8’.