Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/596

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

vite di illustri numismatici italiani 569


Ennio Quirino, oltre le opere stampate, ne lasciò parecchie manoscritte ed inedite, che furono acquistate dalla Biblioteca nazionale e dall’Istituto di Francia; fra queste una Dissertazione sopra una medaglia di Thermusa moglie di Fraate IV re de’ Parti scritta nel dicembre del 1817. — Dall’epoca della morte del Visconti, i suoi discendenti, eredi di tanta gloria, si fissarono definitivamente in Parigi, sostenendo degnamente con opere egregie e la coltura d’ogni bell’arte, la fortuna e l’onore del suo nome immortale.




Questi cenni biografici furono tolti dai seguenti libri:

Biografia degli italiani illustri nelle scienze, lettere ed arti del secolo XVIII e de’ contemporanei compilata da letterati italiani di ogni provincia e pubblicata per cura del prof, Emilio de Tipaldo. Volume sesto, pag. 493-607. — Emeric David nella Biographie universelle (Michand) ancienne et moderne. Paris, tome XLIII, pag. 626-685. — Giuseppe Maffei, Storia della letteratura italiana. Vol. II, pag. 367-381. — Dizionario universale storico-mitologico-geografico compilato da una società di uomini di lettere per cura del Dottore Angelo Fava. Torino, 1856. Parte III, pag. 2396. — Giovanni Labus, Notizie intorno la vita di Ennio Quirino Visconti. Milano, 1818. (In fronte al primo volume del Museo Pio-Clementino). — Zannoni, Elogio. (Nell’Antologia di Firenze, 1822, n. 18). — Batelli e Fanfani, Serie di vite e ritratti de’ famosi personaggi degli ultimi tempi. Milano, 1815, pag. 26. — Cantù Cesare, Storia di cento anni. Firenze, 1866, vol. II, pag. 656.