Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/400

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
348 arturo g. sambon

l’ufficio, abbia fatto segnare colla propria iniziale la moneta emessa sotto la sua sorveglianza e direzione, di cui era responsabile verso lo Spinello e verso il Sovrano.

2) Cavallo.

D/FERDINANDVS — REX •

Basto a destra.

R/EQVITAS ooo REGNI •

Cavallo gradiente a destra. Presso la zampa anteriore, sollevata in alto, un A.

Rame.

Varianti. — L’ A si trova anche sotto la pancia del cavallo, e su di un esemplare il cavallo poggia la zampa anteriore sul vertice dell’ A. La leggenda del dritto è variamente spezzata: FERDINA— NDVS • REX, FERDINAN — DVS • REX, FERDINAND — VS • REX • Su di un esemplare, al rovescio: EQVITAS • REDNI •

3) Cavallo.

D/FERNANDVS — REX •

Busto a destra.

R/EQVITAS • REGNI •

Cavallo a destra, sotto la zampa, C.

Rame.

Varianti. — D/FERDINA — NDVS • REX •
R/ — Cavallo a destra racchiuso in un cerchio; dinanzi al cavallo, fuori del cerchio, CI

4) Cavallo.

D/FERDINANDVS • • REX •

Busto a destra.

R/EQVITAS — REGNI •

Cavallo a destra, sotto la zampa, CA in monogramma .

Rame, Coli. Sambon.

Variante. — FERDINA — NDVS • REX • Il Fusco pensa che questo monogramma indichi la città di Capua.