Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/195

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
164 f. ed e. gnecchi

[immagine da inserire]


8. Multiplo di testone o Medaglia (gr. 31.500). — Aggiunta al n. 121.

D/ – (Testina) ALEAZ • M • SF • VIC • CO • DVX • MEDLI • V. In un triplo circolo perlato, busto corazzato del duca a destra. Testa nuda,

R/ – (Biscia) PAPIE • ANGLE • Q& • CO • AC • IANVE • DNS. In un triplo circolo, c. s., Leone volto a s. col capo chiuso in un cimiero, sul quale il motto ICH HOF, ripetuto più volte. Il leone è accovacciato in mezzo alle fiamme e sostiene colla zampa destra il tizzone colle secchie. In alto, a destra e a sinistra del cimiero, le lettere GZ M.

Coll. Gnecchi. Arg. R.7 L. 800.
  1. Questo magnifico pezzo, trovato a Vimodrone, ci capitò dopo la pubblicazione delle Monete di Milano. Esso è perfettamente identico al tipo descritto al n. 12; lo pubblichiamo perchè il suo peso di gr. 31.500 (corrispondente a testoni 3 1/4] si allontana da quello dei cinque esemplari citati sotto quel numero (gr. 36.000, 29.300, 23.300, 19.200, 17.700). Il motto, che sta inciso sul rovescio, va letto, come quello del doppio ducato: ich hof.