Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/355

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
306 nicolò papadopoli

[immagine da inserire]


4. Mistura (peso grammi 1.075).

D/ — Simile al num. 2, senza stella: + CA - S • R • I... • D • GO • MAR.
R/ — Croce ornata entro un contorno quadrilobato: + CRV ...... DE • NOSTRA.

Anche questi tre pezzi non hanno bisogno di molte parole di commento, essendo manifeste contraffazioni delle parpagliuole di Carlo Emanuele I di Savoia. Il N. 2 è copiato da quelle coniate a Chambery, con una stella sotto lo stemma1 mentre il N. 3 ha il B per la zecca di Borgo in Bressa, ed invece la croce disegnata sul rovescio del N. 4 è precisamente la stessa delle parpagliuole coniate a Borgo2.

[immagine da inserire]


5. Mistura (peso grammi 0.99).

D/ — Stemma senza corona con tre corni di cervo posti in fascie: ↃC ROD • C.... R • S • I • P.
R/ — Stemma senza corona con due pesci addossati: Six petal flower icon.svg MO • FA..TA • MA • C • 1586.
  1. Promis D., Monete dei reali di Savoia. Tomo II, tavola XXIX, n. 17.
  2. Ivi, tavola XXX, n. 18.