Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/374

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

monete italiane inedite della raccolta papadopoli 325

[immagine da inserire]


2. Argento (peso grammi 31.23).

D/ — Busto del principe a sinistra con armatura e collare: SCIP • GONZ • S - R • I • ET • BOZ • PRIN • N • ET C. sotto il busto G • MOLO.
R/ — G. C. consegna le chiavi a S. Pietro in ginocchio:

TV ES PETRVS PRESIDIVM NOSTRVM, nel campo stella fra le due figure, esergo MDCXVII.

È questa una più antica edizione del ducatone pubblicato dal padre Affò1. La testa di Scipione è affatto giovanile, senza barba, e ornata di quel collare, che i Francesi chiamano fraise. Il lavoro squisito dell’incisione mostra il valore dell’artefice G. Mola firmato sotto il busto; peccato che il fuoco o la cenere calda abbia guastato un poco il diritto di questo esemplare.

  1. P. Ireneo Affò, Opera citata. — Zanetti, Tomo III, pag. 170, tav. X, n. 20.