Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/382

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

monete italiane inedite della raccolta papadopoli 333

Forse appartengono alla stessa officina certe baiocchelle con S. Francesco e collo Spirito Santo fatte ad imitazione di quelle di Montalto, dove è scritto MONETA NO • le quali furono attribuite tanto dallo Zanetti1 che dal Pigorini2 a Castiglione non per qualche speciale indizio, ma per sola analogia.


GAZZOLDO.


Sebbene Gazzoldo non sia mai stato posseduto dai Gonzaga, per ragione di topografia va compreso nel novero delle zecche minori del territorio mantovano, ed ha comune coi feudi dei marchesi Gonzaga il genere di monetazione a cui si dedicava quasi esclusivamente. Anche di questa officina darò una monetina inedita che serve a completare la serie di quelle già conosciute.

[immagine da inserire]


1. Mistura (peso grammi 0.97).

D/ — Padiglione colle chiavi decussate: SED.... CO • GAZ
R/ — B. V. della Concezione .... R PA RA • TVTVM.



  1. Zanetti G. A., Opera citata. Tomo III, pag. 480-481, tav. XXVI, n. 54. 55. 57. 58. 59, 61, 62.
  2. Pigorini L., Baiocchelle papali e loro contraffazioni. “Periodico di Numismatica e Sfragistica,„ anno V, 1873, pag. 162, 163, 165, n. 17, 18, 19, 20, 21, 22, 33, 34, 35 e 53, tav. V, n. 7 e 11.