Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/367

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
354 nicolò papadopoli


MONFERRATO.


Delle monete coniate dai Paleologi e dai Gonzaga marchesi di Monferrato si occuparono Domenico Promis1 ed altri valenti numismatici, ma l’argomento non è ancora esaurito, ed ecco quanto, esaminato il mio medagliere, posso aggiungere al già noto.


Niccolò Papadopoli moneta aurea Monferrato Rivista italiana di numismatica 1896 (page 367 crop).jpg


1. — Oro, peso gr. 3,38.

   D/ — Aquila con le due teste coronate, il volo abbassato ed in cuore uno stemma partito, il tutto in un doppio cerchio, di cui l’esterno è perlato ✸ MONETA ◦ AVRE ◦ M ◦ MO ◦ FE ◦ 7 ◦ VI ◦ PP ◦ S ◦ IMP
   R/ — Croce ornata e gigliata in doppio cerchio di cui resterno è perlato + XPS VINCIT XPS REGNAT XPS IMPERA

Simile in tutto allo scudo d’oro di Guglielmo II ed a quello di Bonifacio II, questo mio esemplare manca dell’iniziale del principe e del tratteggio che nel campo superiore completa lo stemma aleramico.

Siccome si tratta di una imitazione dello scudo fran-

  1. Promis D., Monete dei Paleologi, op. cit. — Monete ossidionali del Piemonte. Torino, 1836. — Monete inedite del Piemonte, Ivi, 1858. — Monete di zecche italiane inedite o corrette. Memoria III. Ivi, 1871.