Pagina:Rousseau - Il contratto sociale.pdf/115

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 113 —


Se nei diversi stati il numero dei magistrati supremi debb’essere in ragione inversa di quello dei cittadini, ne viene che in generale. il governo democratico conviene agli stati piccoli; l’aristocratico ai mediocri, ed il monarchico ai grandi. Questa regola si desume immediatamente dal principio. Ma come mai contare l’infinità di circostanze che possono fornire delle eccezioni?

Cap. IV

Della democrazia.

Colui che fa la legge, sa meglio di ogni altro come debba eseguirsi ed interpretarsi. Sembra adunque che non potrebbe aversi una costituzione migliore di quella, in cui il potere esecutivo vada congiunto col legislativo; ma ciò appunto rende un tale governo insufficiente sotto certi riguardi, perchè le cose che debbono essere distinte non lo sono, ed il principe e il sovrano non essendo che una medesima persona, non formano, per così dire, che un governo senza governo: