Pagina:Rousseau - Il contratto sociale.pdf/210

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 208 —


esempio, dal quale non seguì mai un abuso, e ciò nondimeno non venne mai imitato.

Quella medesima forma delle curie avendo durato sotto i re fino a Servio, ed il regno dell’ultimo Tarquinio non essendo tenuto per legittimo, le leggi regie furono generalmente distinte col nome di leges curiatæ.

Sotto la repubblica, le curie che si limitavano sempre alle quattro tribù urbane, e non contenevano se non il popolaccio di Roma, non potevano convenire nè al senato, che era alla testa dei patrizi, nè ai tribuni, i quali quantunque plebei, erano alla testa dei cittadini agiati. Caddero dunque in discredito, e tale fu il loro avvilimento, che i loro trenta littori raunati facevano quello che avrebbono dovuto fare i comizi per curie,

La divisione per centurie era così favorevole alla aristocrazia, che non si capisce a primo aspetto, come il senato non la vincesse sempre nei comizi per centurie, dai quali erano eletti i consoli, i censori, e gli altri magistrati curuli. Infatti, di cento novantatre centurie ond’erano formate le sei classi