Pagina:Rousseau - Il contratto sociale.pdf/49

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 47 —


unica; allora non vi è più volontà generale, e il parere che vince è un parere particolare. Per ottenere adunque la vera espressione della volontà generale, importa che non vi sia nello stato società parziale e che ciascun cittadino opini a sua posta1: tale fu l’unica e sublime istituzione del grande Licurgo. Perchè se vi fossero società parziali, bisognerebbe moltiplicarne il numero e prevenirne la disuguaglianza come fecero Solone, Numa, Servio. Queste precauzioni soltanto faranno sì che la volontà generale sia sempre chiaramente espressa, e che non si inganni il popolo.

Cap. IV

Dei limiti del potere sovrano:

Se lo stato o la repubblica non è altro fuorchè una persona morale, la cui vita consiste nell’unione de’suoi membri, e se la

  1. Vera cosa è, dice Machiavelli, che alcune divisioni nuocono alle repubbliche, e alcune giovano: quelle nuocono che sono dalle sette e da