Pagina:Rousseau - Il contratto sociale.pdf/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 59 —


penna: lasciamo discutere queste cose all’uomo giusto che non ha peccato, e che non mai ebbe bisogno di grazia.

Cap. VI

Della legge.

Per mezzo del patto sociale noi abbiamo dato l’esistenza e la vita al corpo politico, ora trattasi di dargli il moto e la volontà per mezzo della legislazione. Imperocchè l’atto primitivo per cui questo corpo si forma e si unisce non determina ancora niente di ciò che deve fare per conservarsi.

Ciò che è buono e conforme all’ordine, è tale per la natura delle cose ed indipendentemente dalle convenzioni umane. Ogni giustizia viene da Dio, Ei solo ne è la sorgente; ma se noi sapessimo riceverla da sì alto, noi non abbisogneremmo nè di governo nè di leggi. Senza dubbio evvi una giustizia universale che emana dalla sola ragione; ma perchè si ammetta questa giustizia tra noi, debb’essere reciproca. A considerare umana-