Pagina:Rousseau - Il contratto sociale.pdf/99

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 97 —


qual è nello stato la ragione del governo, male a proposito confuso col sovrano, di cui è soltanto il ministro.

Che è adunque il governo? è un corpo intermedio stabilito tra i sudditi ed il sovrano per la loro mutua corrispondenza, incaricato della esecuzione delle leggi e del mantenimento della libertà sia civile come politica.

I membri di questo corpo appellansi magistrati o re, vale a dire governatori; ed il corpo intero porta il nome di principe1. Così quegli che pretendono che l’atto per cui un popolo si sottometta ad alcuni capi non sia un contratto, hanno grande ragione. Assolutamente non è se non una commissione; un impiego, nel quale semplici uffiziali del sovrano esercitano in suo nome il potere ond’essi sono depositarii, ed il quale potere il sovrano può limitare, modificare e riprendere quando gli piace. L’alienazione di un tale diritto, essendo incompatibile con la

  1. Così a Venezia si dà al collegio il nome di serenissimo principe anche quando non v’è presente il doge.