Pagina:Sarpi, Paolo – Istoria del Concilio tridentino, Vol. II, 1935 – BEIC 1916917.djvu/375

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

libro sesto - capitolo iii 369


se il papa l’avesse voluta egli. Differenza ben sottile, ma dove ciascuno riputava far meglio il servizio del patrone. Il Cardinal Madruccio non volle risponder precisamente all’interrogato, ma disse che si rimetteva al voto detto in congregazione, il qual era stato a favore del ius divinum; e il vescovo di Budua disse che aveva la dechiarazione per fatta affermativa, e che gli piaceva che fosse pubblicata. Raccolti li voti, e divisi, e veduto che piú della metá volevano la dechiarazione, e una quarta parte solamente non la voleva; e gli altri, se ben con la condizione, erano con li primi, nacquero parole di qualche acerbitá; e il rimanente della congregazione passò in discorsi sopra questa materia, non senza molta confusione. La quale vedendo il Cardinal di Mantoa, fatto silenzio ed esortati li padri a modestia, li licenziò.