Pagina:Schiaparelli - Scritti della astronomia antica, 1926.djvu/337

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

di conologia astronomica 327

Di questi il secondo conterrà la cronologia ebraica e gindaica, quella dei Greci di Europa e d’Asia, quella dei Romani, dei Macedoni e dei Siri. Il terzo volume sarà consacrato alla cronologia dei popoli cristiani. Come supplemento indispensabile a chi voglia fare dei calcoli cronologici si possono considerare le Tavole cronologiche di R. Schram delle quali l’Autore sta preparando una nuova edizione1: il canone generale delle eclissi di Oppolzer2 e il canone speciale delle eclissi di Ginzel3, nel quale si danno già calcolati i particolari delle eclissi per le epoche comprese nella storia antica e classica. Per i calcoli del levare e del tramontare eliaco, cosmico, acronico, ecc., dei pianeti e delle stelle servono le Tavole ausiliari di Wislicenus4. Per i calcoli delle posizioni del Sole, della Luna e dei pianeti sono comodissime e nel più dei casi anche sufficienti le Tavole abbreviate di Neugebauer5.



  1. R. Schram, Hilfastafeln für Chronologie, Wien. 1883; R. Schram, Lalendariographische und Chronologische Tafeln, Lipzig, Hinrichs 1908.
  2. Th. von Oppolzer, Canon der Fiusternissc. Denkschuiften der Wiener Akademie der Wissenschaften, vol. LII. Contiene i dati pel calcolo di tutte le eclissi dal 1208 avanti Cristo al 2162 di Cristo, con 100 carte, che danno approssimatamente la zona di centralità per tutte le eclissi totali ed annulari visibili in quell’intervallo di tempo nell’emisfero boreale della Terra.
  3. F. K. Ginzel, Spezietter Kanon der Sonnen-und Mondfinsternisse fliisternisse für das Ländergebict des klassischen Allertumswissenschaften, und Zeitraum von 900 vor Chr. bis 600 nach Chr., Berlin, Mayer & Müller, 1899. Contiene per l’intervallo accennato l’aspetto delle eclissi per tutta la regione che circonda il Mediterraneo; inoltre i tempi e le quantità di oscurazione per Roma, Atene, Menfi e Babilonia. Le zone di totalità sono disegnate, con quel grado di precisione che le tavole odierne consentono, su 15 carte Vi è un’aggiunta contenente ricerche sulle eclissi storiche.
  4. W. F. Wislicenus, Tafen zur Bestimmung der jährlischen Auf-und-Untergange der Gestirne, Leipzig, Engelmann, 1892.
  5. P. Neugehauer, Abgekürzte Tafeln der Sonne und der grossen Planeten, Berlin, 1904. Abgekürzte Tafeln des Mondes, Berlin, 1905. Pubblicate dallo Astronomisxches Rechen-Istituit di Berlino, n. 25 e n. 27.