Pagina:Schiaparelli - Scritti della astronomia antica, 1926.djvu/349

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




Questa rassegna bibliografica dell’opera del Nallino su Albatenio uscì tradotta in lingua tedesca nel periodico di astronomia popolare Das Weltall (4. Jahrg. Heft 21. Berlino, 1904, p. 394 e seg.). Come ho già avuto occasione di dire nelle Avvertenze premesse agli scritti sulle osservazioni babilonesi di Venere odi Marte, anch’essi pubblicati in tedesco in quel periodico, invano procurai dì ottenere dalla direzione del Weltall, almeno in copia, l’autografo su cui era stata condotta la versione tedesca; di modo che, volendo pur dare qui il testo italiano, non posso far altro che riprodurre la minuta esistente tra le carte dello Schiaparelli. Questa minuta corrisponde quasi in tutto alla versione data dal Weltall, e però è da ritenersi conforme al testo approvato dall’autore. Dove nella minuta sono lacune o varianti ho sempre seguito la lezione della versione tedesca, che rappresenta per noi la redazione definitiva del lavoro.

A. S.