Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/151

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MEDICINA. ^ % frimato,cfelice quello chepoteua hauer di qsìa, l minia effentiavn ampollina. Hora no uorrei che >nt per la facilità delrimedio, cpercjfcreilfecrcto m yàpalefe,perde ffe di codrione, ilchejpeffo fuole 0f; ftcruenire, ma defiderarei bene aumentale di lj j hr&a,e di virtù, offendo che egli babbia, a dar % yitaalli y offri cari figliuoli. Ho voluto alpre ^ f e nt,e effondermi a fi lungo ragionameloper vtiH;a v offra, c per fami, tato più breue, e tato più. nera la ricetta, al contrario degli altri, i quali •ir mmdo vn catalogo di fempiici, fanno che gli j, nferwhaitanticbe fta compoflo,h abbino già hinì ogno d’altra fffolutione. D affi parimente detta A che e pinta effetia alli fanciulli,chepatifeono di mpr maligio >, àgiioni, perci oche, ammala i vermi fe vi fo:i io, aiutala digestione, apre l’oppilationi, prò- lentia n ubifee la putrefattone > rettifica il f angue, & ni unta la natura per tutte le yie, a cacciar fuori ij juelloehe ejferegli può nocino; &in vltimo for 4 ffea in tal mo do le parti interne, che a infettar al idi talbrufcmoli, fa che elienonpo[finq f. Vorai fine adunque no ffro,comegià è ffatodetto,non?y farà altro che facilità, e ferità, e vi prometta a:he ho yiflo cofe di tante importanza, effère m ij quella fi poca, & infifacìl cofa,ehe appena hog tu al prefente ilpoffo credere, e quando cipenfo in mi par di fognarmi». figliate adunquenelnome iti {iddio acqua comune libra ma, in ejfq met - A coniàji teteui quindici, ouerp ventigoccie dtpgiio difol tè 1 3 ilquakhora vi inficierà a fam, sfatte che eflécia l p -, ~ G t quel*