Pagina:Serra - Scritti, Le Monnier, 1938, I.djvu/486

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


NOTIZIA SUGLI SCRITTI DI RENATO SERRA 430 venti pagine <li critica, che valgano meglio <11 queste; per ehi se ne intende» (h’p., 328). L'ultimo accenno allo studio in parola è del 5 apri¬ le 1911. in una lettera al solito amico: «Domani vedrai sulla V. la mia Fattura, che non ho potuto correggere. Ma con pochi ritocchi (e qualche uncino ix«r altri epi¬ sodi) può riuscir bene» (li/).. 3S1-82). La Fattura, per una strana dimenticanza, non fu compresa nell’edizione delle Opere ili li. 8. curata dal Prezzolini (Roma-Firenze. 1919-1923). 1914. RINGRAZIAMENTO A UNA BALLATA DI PAUL FORT. (Voi. I. parar. 203-230). A proposito di Paul Fori., c’è una pagina ,serriana nella lunga lettera del 7 aprile 1911 a Giuseppe De Ro- bertis, la (piale è non solo magnifica, ma direi capitale, e merita di essere ricordala, prima di accingersi alla lettura del Itinyraziamentir, quella elio comincia: «Ec¬ co, io vorrei fare della critica come in un saggio che buttai giù l’altra mattina su una ballata di Paul Fort era tanlo che aspettavo di rileggerla» (/-.'//.. 491-92). Non la riportiamo qui, perchè al caso nostro sarebbe troppo lunga : ma chi voglia conoscere Serra e la sua critica e la sua arte luminosa e profonda, non può dimenticarla ; se ami veliere come il Cesellate, col leggere <• rileggere e col confessarsi, esauriti tulli gli episodi e tutti i par¬ ticolari vani delle cose, riesca poi a fermare gran parte di ciò che è intimo ed essenziale. 'Il saggio su Paul Fort era già nel pensiero di Serra destinato a La Yuee, la piccola rivista, ora. dalla coper¬ tina gialla, che gli tornava «a piacere come cosa più