Pagina:Solenni funerali di Pio papa ottavo (Amat).djvu/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 
4
 


Il magnifico tempio vedevasi tutto rivestito di nere gramaglie frammiste a drappi d’oro, che con variati aggiustamenti di pieghe secondavano le sue belle proporzioni, mentre in fondo dell’altare maggiore risaltava dal parato stesso una gran Croce parimente guarnita d’oro.

Nel centro della Chiesa sorgeva un sepolcro egiziano di soda e semplice architettura. Un gran masso di marmo orientale configurava un elevato basamento, adorno in giro di festoni di lauro, al quale faceva ascendere una egregia scala ricacciata nel davanti. Su questo ergevasi il sepolcro di forma quadrata, che terminava nella cornice col frontone, e nel quale vedevasi collocato il sarcofago destinato a racchiudere le ceneri del defunto Pontefice.

Molte statue allusive alle virtù di nostra Santa Religione erano disposte negli spazi interposti, e quattro candelabri, imitanti l’antico, corrispondevano agli angoli del sepolcro con un ben inteso intreccio di ardenti are, di lampadi mortuarie, e fumanti tripodi, in maniera che il tumulo nel suo tutto destava la graziosa idea d’una figura piramidale, a cui aggiungeva splendore e vaghezza la copia dei ceri, e torchi, ond’era riccamente guarnito.

Era degno da osservarsi il doppio ingresso del