Pagina:Sopra lo amore.djvu/83

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

sopra lo amore 77

dona magnanimità e iracundia: e se Venere prossimamente vi si aggiunge, benchè ella non impedisca la magnanimità da Marte concessa, nientedimeno raffrena il vizio della iracundia: dove pare che facendo Marte più clemente, lo domi: ma Marte non doma mai Venere: perchè se Venere tiene la signoria della natività dell’uomo, concede affetto di Amore: e se Marte prossimamente vi si aggiugne, fa con la caldezza sua lo impeto di Venere più ardente. In modo che se nascendo uno, Marte si truova nella casa di Venere, come è Libra, e Tauro, colui che nasce, per la presenza di Marte sarà sottoposto molto a le fiamme di Amore. Marte ancora seguita Venere: Venere non seguita Marte. Imperocchè la audacia seguita lo Amore, e lo Amore non seguita la audacia. Perchè gli uomini non si innamorano proprio per essere audaci: ma spesse volte, per essere feriti d’Amore, diventano audacissimi a qualunque pericolo per la cosa amata. Finalmente il segno manifestissimo della singular fortezza d’amore è questo: che tutte le cose obbediscono a lui: e egli a nessuna obbedisce. Imperocchè gli abitatori del Cielo amano: e amano gli animali, e amano tutti i corpi: gli uomini ricchi e re potenti sottomettono il collo allo imperio di Amore: ma lo Amore a nessuno di costoro si sottomette. Perchè li doni de’ ricchi non comperano lo Amore: le minaccie e le violenzie de’ potenti, non ci possono costringere ad amare, o fare che da Amore ci dipartiamo. Amore è libero e spontaneamente nasce ne la libera volontà: la quale ancora Dio non costrignerà: perchè da principio ordinò la volontà dovere essere libera. Si che Amore fa forza ad ognuno: e non riceve da alcuno violenzia. E tanto è la sua libertà, che l’altre affezioni, arti e operazioni dell’animo, desiderano il più delle volte premio diverso da loro: ma lo Amore di se medesimo è contento, come se egli solo fosse il suo premio. Quasi non sia altro premio oltre a l’Amore, che dello Amore sia degno premio. Imperocchè chi ama, spezialmente ama lo Amore: perchè sopra tutto ricerca che lo amato ami lui. E ancora sapientissimo: per che ragione A-