Pagina:Specchio di vera penitenza.djvu/181

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

distinzione quinta — cap. vi. 153

o che non avesse commessione di potere assolvere da’ gravi peccati,1 o che fosse escomunicato o sospeso o privato, o che non tenesse ligittimamente il beneficio della Chiesa. Se la persona sa che sia nel confessoro alcuno di questi difetti, o allora quando si confessò o poi, è tenuta di confessarsi da capo di quegli peccati a prete che la possa prosciogliere. E però dee la persona, innanzi che si confessi, cercare e domandare e ingegnarsi d’avere sì fatto confessoro, che la confessione sia valevole, e che l’abbia potuta prosciogliere. Tuttavia, se la persona fece quello ch’ella potè, e non ci commise negligenzia, e credettesi avere ligittimo confessore, la buona fede in questo caso l’aiuta, e ’l sommo sacerdote Iddio compie quello che mancò nel defettuoso prete. Ma se per niuno tempo viene a notizia della persona che alcuno de’ detti difetti fosse nel suo confessoro, conféssisi da capo da un altro ligittimo confessoro. Il secondo caso ch’è bisogno di riconfessarsi, si è quando il confessoro non ebbe iscienza di sapere iscernere e giudicare i peccati, quali fossero gravi e quali leggieri, quali mortali, quali veniali; o che non avesse saputo fare l’assoluzione secondo la forma della Chiesa, né imporre debita penitenzia per gli peccati: onde, acciò che la confessione non si faccia in vano, dee la persona procurare confessoro che possa e sappia discernere e giudicare, isciogliere e legare; nelle quali cose sta l’uso delle due chiavi, date a san Piero in persona di tutti i ministri della santa Chiesa. Ma e’ sono molti e molte che vanno cercando cotali confessori salvatichi, mentecatti e rozzi, sanza niuno intendimento e sanza lettera, che non intendono quello che a loro si dice, e che indiscretamente domandando, dicono quello che la persona debbe dire ella vergognosamente, accusandosi de’ suoi falli; e, non che sappiano isciogliere e legare l’anime, che è una sottile arte, ma a pena si sanno iscogliere i calzari. Onde interviene che credendo la persona essere isciolta, ri-

  1. Il nostro Testo: da ogni peccato.