Pagina:Specchio di vera penitenza.djvu/327

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

trattato della scienza. 299

quore; chè tanto è a dire. E secondo questo modo, niuna creatura che sia fuori dell’uomo gli può conoscere, ma solo Iddio, al quale la volontà e ’l quore dell’uomo, senza niuno mezzo, sono suggetti e manifesti: come pruova santo Agostino nel libro De divinatione doemonum, e san Tommaso nella Somma. E però dicea Iddio per Ieremia profeta: Pravum est cor hominis et inscrutabile, et quis conoscet illud? Ego Dominus, scrutans corda: Il quore dell’uomo è profondo e perverso, e da non poterlo cercare: chi adunque lo potrà cognoscere? e séguita: Io, che sono il Signore, ricerco i quori. E ’l profeta David: Scrutans corda et renes Deus. Non puote, adunque, il diavolo sapere i pensieri e le volontà del quore, se per alcuno modo non s’aprono per atto, o per segno, o per sembianti di fuori. E a questo séguita ch’egli sa tutto che gli uomini dicono, e ciò che fanno e ch’egli órdinano in qualunche luogo, in qualunche tempo e in qualunche modo. E ancora séguita che sa quello che l’uomo immagina fantasticando, e quello che sogna; imperò che la immaginazione e ’l sogno non sono chiusi dentro dallo ’ntelletto e dalla volontà, ma sono sentimenti corporali, avvegna che sieno1 dentro, per rispetto a’ sentimenti di fuori. Del sapere delle cose che non sono ancora, ma sono a venire, dicono i dottori, ch’elle si possono sapere in due modi. L’uno modo è conoscerle nelle loro cagioni; e in questo modo le cose che sono a venire, quando di necessità séguitano e avvengono, per certa scienzia si sanno: come che il sole si levi domane,2 e ch’egli scuri, quando luna s’interpone; e così di tutte l’altre cose che di necessità avvengono. Ma quando le cose che sono a venire non séguitano di necessità, avvegna che ’l più delle volte; allora non si sanno per certo, ma per con-

  1. Nel Manoscritto: sono. E nella stampa del 25: avvegnachè dentro.
  2. Il nostro Testo ha, non bene: come il sole che si leva da mattina. Questo secondo errore (cioè per domattina) è ancora nel Salviati.