Pagina:Specchio di vera penitenza.djvu/330

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
302 trattato della scienza.

le cose sono iscoperte ed aperte agli occhi d’Iddio. E in un altro luogo dice: Vocat et quoe non sunt, tamquam ea quoe sunt: Iddio chiama e conosce le cose che non sono, come quelle che sono. E che le cose che sono a venire si sappiano solamente da Dio per lo modo ch’è detto, e non da veruna creatura, Isaia profeta il dimostrò quando disse: Annunciate quoe ventura sunt in futurum, et sciemus quod Dii estis vos: Annunziateci le cose che sono a venire, e saperremo di certo che voi siete Iddii. Alla molta scienza e al grande sapere del diavolo, séguita ch’egli abbia grande forza e molta potenzia; chè, come dicono i dottori, tutta la natura delle cose corporali è suggetta all’Angiolo, e al buono e al reo, naturalmente poterla1 muovere di luogo a luogo. Onde non è niuno sì grande corpo o città o castello o montagna che ’l diavolo non possa muovere, e di súbito; e così d’ogni altra cosa maggiore e minore. E però sappiendo egli ogni scienza e ogni arte, congiugne le cose l’una coll’altra; chè tutti gli obbediscono quanto al movimento locale, e puote fare e fare parere maravigliose cose. Non dico però che ’l diavolo possa fare veri miracoli, ma sì cose maravigliose; ed intendendo per veri miracoli propiamente le cose che si fanno sopra l’ordine o fuori dell’ordine di tutta la natura; come sarebbe risuscitare uno morto, o creare di niente alcuna cosa, o rendere il vedere a uno cieco, e così fatte cose: e tali miracoli solo Iddio puote fare. Cose maravigliose appello certe cose disusate, o che gli uomini non sanno e non posson fare; onde quando le veggion fare, se ne maravigliano, chè non sanno le cagioni ne ’l come. E molte cota’ cose puote fare il diavolo:2 come, potrebbe fare venire subitamente molti serpenti, non che gli creasse di nuovo, ma tôrrebbegli di quella selva dove fossono,

  1. Ediz. 95 e 85: di poterla; 25: a poterla. E la più antica, seguendo: di luogo in luogo.
  2. Ediz. 95: et molte tali cose può il diavol fare; 85: E molte cotali cose può il diavol fare; 25: E molte cose tali puote il diavolo fare.