Pagina:Statistica morale.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

― 13 ―

d’occhio, come accade in tutte le simili costruzioni grafiche. Sulla carta di Guerry l’elemento di tal modo figurato, a fine di porgere un esempio, è quello testè accennato della densità della popolazione. La retta spezzata che lo rappresenta non offre alcuna regolarità; e ciò vorrebbe dire che per sè stessa la densità della popolazione non mostra spiegare in modo deciso e prevalente alcuna regolare e generale influenza nella criminalità, o che tale influenza è assai varia da crimine a crimine. Per tutti gli altri elementi invece non fu segnato che il simbolo senza la costruzione corrispondente, ma questa può eseguirsi a volontà.

Si faccia ciò infatti per un altro elemento qualsiasi, per es. il genere di occupazione; ne risulterà una seconda curva, la quale potrà del pari essere studiata nel suo andamento; ma inoltre avrassi pur modo di considerare le due curve nelle loro affinità o discrepanze, ed in generale nei rapporti loro scambievoli. E tali rapporti delle due curve saranno naturalmente quelli dei due elementi rappresentati, in relazione alla criminalità. In luogo di due elementi, se ne prenda un numero maggiore, a discrezione, e varrà esattamente il medesimo. Ciascuno otterrà la sua curva di librazione specifica, e si potranno notare le relazioni delle singole curve fra loro. Come si disse, la carta del Guerry ne potrebbe offrire ben 52; essa figura, come porta appunto il suo titolo, la librazione comparata di altrettanti elementi, considerati dal punto di vista della ripartizione geografica; senza dire di qualche altro rapporto che l’autore credette pur d’introdurvi.

È poi evidente che mantenendo l’eguale sistema di costruzione, se ne possono variare all’indefinito le applicazioni; come sarebbe mutando la specie degli elementi, oppure il rapporto in cui si considerano, o la circostanza