Pagina:Storia dei collegi elettorali 1848-1897.djvu/142

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 126 —

Caltagirone - Caltanissetta.

Legislatura DATA
delle
elezioni
ELETTORI CANDIDATI MOTIVI
della vacanza
del Collegio
iscritti votanti ELETTI Voti NON ELETTI Voti

Segue Collegio di Caltagirone.

Collegio uninominale
XVIII 6 nov. 1892 3972 2804 Arcoleo Giorgio, prof. di dir. costituz. Univ. Napoli 1761 Milazzo Mario 890
XIX 26 maggio 1895 1868 1572 Arcoleo Giorgio 652 Crispi Francesco 762 1
XX 21 marzo 1897 1858 1328 Arcoleo Giorgio, sotto segr. di Stato min. finanze 1239 Voti dispersi. 22
VIII 27 gennaio 1861 910 628 Cordova Filippo, avv. 426 Di Figlia bar. Vincenzo
Castiglia Benedetto
105
86
Nom. a segr. gen.2
21 aprile »
19 maggio » »
939 1ª vot. 498
Ball. 679
Pugliese - Giannone Vincenzo, avv. 273
376
Castiglia Benedetto 212
294
3
IX 22 ottobre 1865
29 » »
1170 1ª vot. 688
Ball. 735
Cordova Filippo, avv. 366
471
La Porta Luigi 254
254
Opzione4
21 genn. 1866 1170 637 Ranco Luigi, ing. 462 Bottari Michelangelo 61 Doppia elezione5
25 marzo »
1 aprile »
1172 1ª vot. 604
Ball. 684
Di Figlia bar. Vincenzo 351
439
Falsone Francesco, avv. 219
243
X 10 marzo 1867
17» »
1219 1ª vot. 614
Ball. 550
Cordova Filippo, avv. 351
449
Falsone Francesco, avv. 242
89
Opzione6
9 giugno »
16 » »
1186 1ª vot. 348
Ball. 374
Guerrazzi Franc. Domenico 217
293
Arcurio Giuseppe

Pugliese-Giannone V. (1ª vot.)
60
79
58
XI 20 nov. 1870
27 » »
943 1ª vot. 604
Ball. 641
Pugliese-Giannone Vincenzo, avv. 158
340
Falsone Francesco, avv.

Galassi Andrea, avv. (1ª vot.)
Tamminelli-Conti Agostino, avv. (id.)
192
293
116
114
XII 8 nov. 1874 1297 975 Pugliese-Giannone Vincenzo, avv. 509 Tumminelli-Conti Agost., avv. 137
XIII 5 nov. 1876 1320 932 Tumminelli-Conti Agostino, avv. 656 Pugliese-Giannone Vinc., avv. 256


  1. La Giunta per le elezioni rettificando il computo dei voti fatto dall'assemblea dei Presidenti attribuì all'onorevole Arcoleo voti 779 e voti 755 all'onorevole Crispi; e ritenute inattendibili le proteste per irregolarità e per ingerenze delle autorità, propose di proclamare e convalidare a deputato l'onorevole Arcoleo, proposta approvata della Camera il 16 luglio 1895.
  2. Cessò per nomina a segretario generale del Ministero delle finanze il 1° aprile 1961.
  3. L'assemblea dei Presidenti, riunitasi il 27 aprile, deliberò il ballottaggio fra Pugliese e Castiglia. Ma essendo esso già indetto nel decreto di convocazione pel 28 aprile, né avendosi il tempo sufficiente per avvertire di ciò gli elettori del collegio, l'assemblea deliberò di chiedere al Governo, a mezzo del Governatore della provincia, la determinazione di un nuovo giorno per il ballottaggio. Con Regio Decreto 5 maggio 1861 il collegio fu convocato per la seconda votazione il 19 maggio 1861.
  4. In seguito a sorteggio rimase rappresentante del collegio di Caltagirone il 23 dicembre 1865.
  5. Approvata l'elezione il 27 febbraio 1866 e dichiarato vacante il collegio per essere l'eletto già deputato di Francavilla.
  6. Optò pel collegio di Caltagirone il 10 aprile 1307.