Pagina:Storia dei collegi elettorali 1848-1897.djvu/68

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 52 —

Avellino.

Legislatura DATA
delle
elezioni
ELETTORI CANDIDATI MOTIVI
della vacanza
del Collegio
iscritti votanti ELETTI Voti NON ELETTI Voti

Segue Collegio di Avellino

Collegio uninominale
Segue
IX  
31 dicem. 1865
7 genn. 1866
1337 1ª vot. 508
Ball. 663
Minervini Luigi, avv. 129
333
Giella Domenico

Massari Giuseppe (1ª votaz.)
153
324
118
X 10 marzo 1867
17 » »
1363 1ª vot. 768
Ball. 719
Amabile Luigi, dott. 339
435
Giella Domenico.

Grassi Nicola (1ª votaz.)
Canonici Gennaro (id.)
136
266
100
72
Dimissioni1
27 marzo 1870
3 aprile »
1365 1ª vot. 745
Ball. 942
Amabile Luigi, dott. 418
564
Brescia-Morra bar. Franc. 316
371
Dimissioni2
28 agosto »
1 sett. » »
1438 1ª vot. 468
Ball. 807
Brescia-Morra bar. Franc. 283
503
Rattazzi Giacomo 122
293
3
XI 20 novem. »
27 » »
1484 1ª vot. 713
Ball. 904
Brescia-Morra bar. Franc. 346
458
De Cristofaro Paolo

Trevisani Giovanni (1ª vot.)
211
431
112
XII 8 novem. 1874 1622 1111 Brescia-Morra bar. Franc. 565 Spirito Francesco, avv. 519 Annullamento4
3 genn. 1875 1562 1277 Brescia-Morra bar. Franc. 672 Spirito Francesco, avv. 565 Nom. ad imp.5
6 agosto 1876 1581 1117 Villani Francesco, avv. 622 Soldi Serafino 176 3
XIII 5 nov. 1876 1579 861 Villani Francesco, avv. 843 Soldi Serafino 6
XIV 16 maggio 1880 1551 885 Villani Franceseo, avv. 500 Amabile Luigi, dott. 377 Ballottaggio6
18 luglio » Ball. 1186 Villani Francesco, avv. 597 Amabile Luigi, dott. 543 Morte7
21 maggio 1882 1638 1154 Amabile Luigi, dott. 667 Primerano Domenico, gener. 165 8


  1. Dimissionario il 7 marzo 1870.
  2. Dimissionario il 31 luglio 1870.
  3. 3,0 3,1 L'elezione non venne convalidata per l'avvenuto scioglimento della Camera.
  4. Annullata l'elezione per irregolarità delle liste elettorali, 5 dicembre 1871. L'esercizio del voto era stato negato a molti elettori dapprima inscritti nelle liste, poscia cancellati per sentenza di Corte d'appello, ma quindi riammessi da una decisione della Corte di cassazione che annullava la precedente sentenza.
  5. Nominato prefetto il 30 giugno 1876.
  6. Senza proclamazione. La Camera ordino una votazione di ballottaggio, 23 giugno 1880.
  7. Morto il 15 aprile 1882.
  8. Comitato inquirente. Convalidando l'elezione la Camera deliberò la trasmissione degli atti all'autorità giudiziaria il 11 gingno 1882.