Pagina:Storia delle arti del disegno.djvu/465

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

n e l l e   v a r i e   f i g u r e , e c. 355

C a p o   V.


Bellezza considerata partitamente... nella testa e nel profilo del volto... nella fronte... e ne capelli su di essa — Dalla forma de’ capelli in questa parte si distinguono le figure d’Ercole... e d’Alessandro il Grande - Spiegazione d’una gemma... e d’una pittura su un vaso Hamiltoniano — Teste di Illo — Beltà degli occhi...e forma loro nelle teste ideali... e delle divinità — Delle palpebre... e delle sovracciglia — Della bocca... del mento... delle orecchie... e singolarmente di quelle de’ Pancraziasti — De’ capelli-- Capigliatura de’ Satiri Fauni... d’Apollo e di Bacco.., e della gioventù — Colore de’ capelli.

[Bellezza considerata partitamente...] Trattando della bellezza ho proceduto analiticamente, cioè dal tutto alle parti; quando avrei potuto anche procedere con metodo sintetico, cioè dalle parti al tutto. Nella cognizione di ciascuna parte della bellezza, dobbiamo principalmente prendere in considerazione le estremità; poiché esse non solo vita, moto, espressione, ed azione ci presentano; ma più difficili delle altre fono le forme loro, e per effe ben si determina la differenza che v’ha tra ’l bello e ’l deforme, tra ’l moderno e l’antico. La testa, le mani, i piedi, come sono i primi nel disegno, cosi esser lo denno eziandio negl’insegnamenti dell’arte. Se in ogni cosa egli è difficile il descriverne le parti, ciò avviene in singolar maniera nella descrizione delle parti, ond’è il corpo umano costituito.

[... nella testa e nel profilo del volto...]

§. 1. Nella forma del volto il profilo greco è il principal carattere d’una bellezza sublime. Vien formato questo profilo da una linea retta, o almeno dolcemente piegata, che descrivon la fronte e ’l naso sulle figure giovanili, e principalmente delle donne. La natura sembra compiacersi


Y y i j me-