Pagina:Storia delle arti del disegno II.djvu/96

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
90 Progressi e Decadenza dell’Arte

adduce ad esempio lo scrivere da destra a sinistra che quelli facevano. Non so che altri abbia dianzi fatta quella osservazione, che può molto servire a determinare il tempo, in cui si cangiò presso i Greci la maniera di scrivere; tempo certamente molto anteriore all’olimpiade lxxvii., in cui Erodoto viveva1.

§. 4. Pausania2 altronde narra, che sotto la statua d’Agamennone in Elide (la quale era una delle otto statue lavorate da Onata di altrettanti eroi che chiesero di combattere in duello con Ettore) l’iscrizione andava dalla destra alla sinistra. Or sapendosi che Onata viveva poco prima della spedizione di Serse contro de’ Greci, cioè nell’olimpiade lxxii., e non molto prima di Fidia, si può così a un di presso determinare il tempo in cui quelli cangiarono la maniera di scrivere.

§. 5. Nel novero delle più antiche monete alcune ve n’ha delle città della Magna Grecia, e principalmente di Sibari, di Caulonia, e di Posidonia o Pesto nella Lucania. Le prime non possono certamente essere posteriori all’olimpiade lxxii., in cui Sibari fu da’ Crotoniati distrutta3; e altronde la forma delle lettere colle quali è scritto il nome della città indica tempi molto anteriori4. Il bue su queste monete, come il cervo su quelle di Caulonia, sono molto informi. Sulle monete antichissime di questa città v’è un Giove, e un Nettuno su quelle di Posidonia di bel-


lissi-


  1. Nacque Erodoto sul principio dell’olimpiade lxxiv., e recitò le sue storie nella lxxxi., come osserva Wesselingio nella prefazione alle medesime nella sua edizione, di cui ci serviamo. Veggasi anche appresso libro IX. capo I §. 18.
  2. lib. 5. cap. 26. pag. 444.
  3. Herod. lib. 6. c. 21. pag. 447., [ e lib. 5. cap. 44. pag. 392. Più a lungo ne racconta la storia Diodoro lib. 12. §. 9. e 10. pag. 483. e 484., ove alla linea 53. Wesselingio scrive che fosse distrutta Sibari circa l’anno terzo dell’olimpiade lxvii.
  4. Leggesi in esse [ presso il P. Magnan Miscell. Numism. Tom. I. Tab. 33. YM, e Tab. 35 ] VM in luogo di ΣΥ, e similmente ad una M rassomiglia la Sigma sulle monete di Posidonia [ presso lo stesso Magnan Tomo IV. Tab. 47 - 51.; in altre però Tab. 46. 52. e 53. è un vero Σ. ] La Rho P ha una piccola coda P. Caulonia e scritto in questo modo Storia delle arti del disegno II p0096.svg [ cit. Tom. I. Tab. 12. n. 1.