Pagina:Studi storici sul centro di Firenze 1889.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


IL RIORDINAMENTO ED IL RISANAMENTO

DEL CENTRO DI FIRENZE


Dai disegni dei vari progetti presentati al Comune in più tempi, e che si conservano nell’archivio municipale, può aversi un’idea dei diversi concetti che informarono gli studi dei rispettivi autori; e sarà agevole il poter far dei raffronti fra il progetto adottato, di cui si unisce la tavola, e quelli presentati, rilevando così quali hanno meglio corrisposto alle necessità dell’arte, della viabilità e della economia. Le quali cose sono state la guida unica che ha diretti i criteri del Comune nella scelta del progetto definitivo.

È indubitato che qualunque fosse stato il disegno approvato dal Consiglio Comunale, non avrebbe completamente soddisfatto nè coloro che volevano tutto conservare, nè gli altri che volevano tutto demolire per fare una cosa addirittura nuova di pianta, senza vincoli di sorta.

E bisogna tener conto appunto delle molteplici difficoltà che si incontrarono per l’attuazione di qualsiasi progetto di riordinamento, per la intricata disposizione delle vecchie strade, per le deplorevoli condizioni in cui la maggior parte degli edifizi si trovavano, e per la necessità di conservare almeno alcuni di quelli più importanti.


2