Pagina:Tebaldo e Isolina.djvu/24

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
22

All’orrore, al mio dolor...
Ah! pietade io ti farei
Se leggessi in questo cor.

Boe.

Pera Ermanno.

con fierezza

Teb. compiangendo

(Sventurato!)

Boe. E i suoi figli...

come sopra

Teb. con ansietà I figli suoi!...

Boe Cadan sotto a’ colpi tuoi.

come sopra

Teb. con raccapric. Ma.. Isolina.. (e come? ed io!..)

Boe. severo Tremi!... fremi!...

Teb. affannoso, incerto

        Padre...(Oh Dio!)
Ella...

Boe. con forza Ebben!...

Teb. deciso e con disperaz. M’uccidi -— io l’amo

Boemondo fremente, Tebaldo come sopra

L’ami e ardisci!
                         Quale orror
Mi punisci...

a 2

Vidi un raggio di contento:
Come rapido sparì!
Le mie pene (oh Dio!) lo sento:
Finiranno co’ miei dì.

Teb. Padre!...

con pena

Boe. irato

                   Va. non ho più figlio
Al rossore io t’abbandono.

Teb.

Sì che figlio ancor ti sono:

con foco

Non ti lascio al tuo periglio.

Boe. Segui dunque i passi miei; Teb. Ma, signor, pietà di lei...

con passione

Boe. fiero

Qual pietà trovò tua madre?
L’implorai per essa anch’io;
Ma lo vedi!....

gli mostra il pugnale

Teb. con disperaz. prendendolo

Porgi... (Oh Dio)