Pagina:Tragedie (Pellico).djvu/6

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search





FRANCESCA DA RIMINI.



Noi leggevamo un giorno per diletto,
     Di Lancillotto come amor lo strinse:
     Soli eravamo e senza alcun sospetto.
Per più fïate gli occhi ci sospinse
     Quella lettura, e scolorocci il viso,
     Ma solo un punto fu quel che ci vinse.
Quando leggemmo il disiato riso
     Esser baciato da cotanto amante,
     Questi che mai da me non fia diviso,
La bocca mi baciò tutto tremante.