Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) VI.djvu/52

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ANDROMACA 49


andromaca

Antistrofe
Oh sposo, oh sposo! E lancia
e man t’avessi, o figlio
di Priamo, in tal periglio!
molosso
Qual canto trovo, o misero,
ond’io la sorte schivi?
andromaca
Ai ginocchi del principe
stringiti!
molosso
Si gitta ai piedi di Menelao e gli abbraccia le ginocchia.
O caro, lasciami
o caro, ancor tra i vivi!
Menelao lo respinge.
andromaca
Dal ciglio giú mi cadono le lagrime,
come di linfa cupe
stille da un’erta rupe.

Euripide - Tragedie VII - 4