Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) VI.djvu/66

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ANDROMACA 63


Epodo
O figlio annoso d’Èaco,
ben so che coi Lapíti e coi Centauri
già t’azzuffasti, in lotta celeberrima,
e Tacque, su la nave Argo, del pelago
inòspite solcasti, in mezzo al cerulo
cozzo de le Simplègadi2,
nella gesta navale; e allor che il valido
figlio di Giove, cinse di sterminio
prima la zona d Ilio,
quando in Europa si tornò, partecipe
fosti della sua gloria.

Tragedie di Euripide (Romagnoli) VI-0066.png