Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/591

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento. 587

[Legnami di Fiemme dove vadano.]

Legnami, che van’ in Italia, come si disse per via di Verona. Porta Truttelle pretiose in copia: ma se ben chiamasi Avisio, anche senz’altro avisar fà danni gravi; mentre co’l suo impeto fabrica spesso rovine, prima di minacciarle; come sa in particolar Campo Trentino, che le provò. Oltre i Legnami portati fuori dall’Avisio, ne và gran parte anche per il Passo di S. Pellegrino, e Vallasse, in Canal d’Agordo sù la Piave verso Venetia, senza dir de’ Legnami, che forniscono tutto Lungo l’Adice.

[Cavallesio in Fiemme e suo essere.]

Nel cuor di Fiemme trovasi Cavallesio, Terra Capitale di bel sito, e buone Fabriche con Popolatione anco di civiltà; e porta nome di Borgo. Oltre le Contrade tutte fabricate di Pietra, hà una Piazza cospicua, con Palaggio, che l’adorna del Trentin Vescovo.

[Parochia, e Altari notabili.]

La Chiesa Parochiale in titolo di Maria Vergine è riguardevole di fabrica, d’Altari, e Paramenti, & è Pieve Archipresbiterale di buona rendita. Trà gli Altari sono notabili singolarmente le due Capelle, una del Rosario posta con maestà à lavoro Frigio, & eretta dal fù Arciprete Giacomo Calavino, di cui facessimo già mentione. L’Altra del Carmine posta sontuosamente con Arco, & Altare tutto di pasta Alabastrina, che sembra Marmo; e questa Capella fù eretta dal Baron Gio: Giovanni Giovanni Giorgio di Firmian Marescial Hereditario della Chiesa di Trento, già Capitan di Fiemme, dove morì l’anno 1667. e quì stà sepolto. A Canto della Parochiale stà una picciola Chiesa molto antica, dove si dice Messa, & si venera l’Effigie à rilievo di