Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/607

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento. 603

che, per grande possa essere, sarà sempre picciolo.

[Chiese più notabili nel Trentino, quali.] Resta per ultimo dar’ un tratto nel Trentino, e notar’ alcune cose più rimarcabili. Trà le Chiese nel Vescovato di Trento, che non toccai, sono cospicue di Fabrica, Titolo, Rendita, & Officiatura il Tempio di Santa Maria di Bolgiano; quel di S. Paolo in Eppen; e quel di Santa Maria di Caldario. Ne si fà tralasciar la Collegiata Archipresbiterale di Santa Maria d’Arco, Tempio amplissimo di moderna struttura; si come (benche remota) per Fabrica moderna d’alto Dissegno, e lustro si fà veder la Chiesa di Santa Maria di Bagolino, Terra soggetta in Spirituale à S. Vigilio di Trento; in Temporale à S. Marco di Stato Veneto.

[Capitolo di Trento chiamasi Ducale, e come.] Dell’insigne Catedrale di S. Vigilio di Città già parlassimo à suo luogo; ne quì resta dire, se non, che il Collegio de’ Canonici di Trento, oltre l’altre mentovate Prerogative, porta Nome di Ducal Capitolo. Così leggo da Carte autentiche d’Investitura data à’ Baroni Trapp per il Vescovo Cardinal Christoforo Madrutio l’anno 1564. inherendo à serie di Scritture vie più antiche. E con tal Nome s’allude, crederei, à quando il Trentino Stato si tenne Ducea, massime sotto i Rè Longobardi, come dissi.

Altre molte Chiese notabili si danno nel Trentin Vescovato, ch’io lascio essere, ò come le descrissi, ò le accennai, solo quì ponendo la mentovata Capella di S. Ruperto, ch’è notanda. Trovasi posta in Val di Lagaro, nella Paro-