Pagina:Una sfida al Polo.djvu/251

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

la carica dei buoi muschiati 245


— Per tutti i centomila fulmini di Giove!... — esclamò lo studente. — Parola d’onore che non credevo questi animali così terribili.

Valgono bene gli orsi bianchi, signor Gastone.

— Se non sono peggiori, — rispose il canadese.

— Ed ora, ci assedieranno?

— Pare.

— Non sono che a mezzo chilometro, signor Gastone.

— A tale distanza non sarà facile abbatterli, anche perchè questi animali, al pari degli orsi bianchi, possono resistere a parecchie palle.

— Noi abbiamo commessa una vera corbelleria.

— Siete stato voi.

— Ed ora me ne pento.

— Troppo tardi.

— Per mille milioni di fulmini di Giove!.....

— Mettete pure dei miliardi, per ora la nostra situazione non cambierà.

— All’Università di Cambridge non si conoscono dunque i buoi muschiati? — chiese ironicamente Dik.

— No, solamente i montoni, e quando sono bene arrostiti, — rispose lo studente, ridendo.

Voleva dare forse del montone all’ex-baleniere? È probabile, ma il marinaio era troppo ruvido per capire.

Il canadese intanto aveva deposto il fucile ed aveva caricata la pipa.

— Che cosa fate, signor Gastone? — chiese Walter.

— Come vedete, mi accingo a fare una bella fumata.

— Ed i buoi?

— Lasciateli per ora nel loro muschio. Non avranno fretta di assalirci, ve lo dico io.