Pagina:Varon milanes.djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

29
Ghitton, el guarda da ghitton Finto, simulato, guardar cattivamente.
Giaccà Far strepito battendo insieme qualche cosa.
Gian, dass à Gian Andar in collera, disperarsi.
Gibolà, dà di gibol Battere, dar battiture in modo, che ne paja il segno.
Giotton Astuto, e tal volta scellerato.
Giubiana Fantasma, e si dice d’uno longo di corpo, ma sottile.
Gnorgnon Uomo finto, e doppio.
Gnoss Malinconico, fastidito.
Gnoch Cibo fatto con pasta senza lievito, e per figura un goffo.
Gnuch tramontan Ignorante difficile ad apprendere cosa alcuna.
Goga, dà una goga Percossa col dito sotto la gola, percuottere col dito sotto la gola.
Gogò Uno senza buoni costumi, e creanza.
Goffon Uno senza grazia nei suoi affari.
Golard, olciel golard Uccello che ha le piume per poter volare.
Gronda Parte del tetto che porge fuori della casa per difender il muro dalla pioggia.
Guidon Un povero, ed astuto.

Grieu