Pagina:Varon milanes.djvu/37

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

39
Rinfignà el nas Ritirar, torcer il naso.
Robieura Cascio picciolo fatto per il più di latte di pecora.
Ronscinà Voce propria de’ Cavalli.
Rù, o Ruff Letame.
Ruee Uno che vada raccogliendo il letame, o altra sporchezza per le strade.
Rugà Cercare con diligenza.
Roeut, trà di roeut Voce propria d’ubbriaco, qual inarticolatamente esce dalle profonde fauci cagionata dall’aver smisuratamente bevuto.
Rusca de pom Scorza de’ pomi.
Ruz Strepito accompagnato con gridi.
Ruzon Uno strepitoso, e malavveduto nel suo operare.
S
Sagg come on tapon Sazio al possibile.
Sagol Satollo.
Sagolà Satollare.
San sia a sò loeugh Così a suo luogo.
Sbaratà Aprir, romper con furia.
Sbarnafià, dà di sbarnafiaa Battere, dar battiture.
Sbignà Fuggire.
Sbolforuu in volt Gonfio in faccia con le mascelle grosse.
Sbolgiettà Schiacciare, e co ’l troppo toccar con mani render troppo molle.

C 4 Sbor-